Cocofungo da Celeste… Ciodeti fuochi d’artificio e sigari toscani 2008-09-26
Time To Lose

Celeste

Cocofungo da Celeste… Ciodeti fuochi d’artificio e sigari toscani

Strepitoso esordio della rassegna Cocofungo 2008 al ristorante da Celeste di Venegazzù.
La rassegna che promuove i funghi del Montello è iniziata, di nome e di fatto, con i fuochi d’artificio. L’iniziativa enogastronomica, che ormai è diventata un evento culturale, quest’anno rende omaggio ad uno dei più grandi registi del Cinema Italiano, Federico Fellini.

Grandioso -come al solito- il menù proposto, tra cui un sorbetto alle Prime Uve.

Ed ancora come ogni anno Celeste ha saputo sorprendere il pubblico (ben 600 persone!) non solo con pietanze e coreografia, ma anche con un evento inaspettato e tenuto nascosto fino alla fine: in collaborazione con la distilleria Bonaventura Maschio, il ristorante ha ospitato direttamente dalla manifattura di Lucca una sigaraia. Con tanto di banchetto ed attrezzature originali è stato mostrato come avvengono tutti i processi manuali che portano alla creazione del sigaro italiano più famoso al mondo: il Toscano. E come l’evento è iniziato con i fuochi d’artificio, a fine pasto grande successo e curiosità per il banchetto del sigaro Toscano affiancato da quello Prime Uve, per un tocco di originalità tutta italiana.

Nella foto (da sinistra: Leonardo Muraro presidente della provincia di Treviso, Celeste Tonon e Alberto Abbondanza del Sigaro Toscano)

1 Comment

  1. Alberto Abbondanza

    Novembre 15, 2008 at 11:07 am

    La serata Coccofungo 2008, è stata per me la prima volta a cui ho partecipato a questa manifestazione. Volevo complimentarmi con il Sig. Celeste e tutto il suo staff. Difficilmente ho visto una serata così ricca di eventi e con una altissima qualità di servizio e di pietanze. Da parte mia e in rappresentanza delle Manifatture Sigaro Toscano, ringrazio ancora tutti per l’opportunità che ci è stata riservata, e un ringraziamento particolare al Sig. Francesco Zara e al mitico Lino di Bonaventura Maschio, cha ormai da molti anni sono con noi patner di primo piano.
    Alberto Abbondanza

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply