Teatro a Treviso in Piazza delle Prigioni e San Teonisto 2018-06-23
Time To Lose

Teatro

Teatro a Treviso in Piazza delle Prigioni e San Teonisto

Ma tu, che lavoro fai? Piazza delle Prigioni e Chiesa di San Teonisto.

teatro a Treviso.

il 25 e 27 giugno 2018.

Fondazione Benetton Studi Ricerche, in collaborazione con il Teatro del Pane propongono uno spettacolo teatrale e un reading per riflettere sul tema del lavoro e sulla sua importanza nella vita delle persone. Il primo, Il tempo senza lavoro, che vedrà protagonisti il famoso speaker radiofonico Massimo Cirri, l’attrice Rita Pelusio, volto noto al grande pubblico per le sue brillanti partecipazioni a Colorado Café e a Zelig Off, e l’attore trevigiano Mirko Artuso, si terrà nella chiesa di San Teonisto di Treviso.

Il secondo, Mastica e sputa. La fatica di un lavoro, che vedrà protagonista la collaudata coppia formata dallo scrittore Pino Roveredo, vincitore della XLIII Edizione del Premio Campiello, e dall’attore triestino Alessandro Mizzi, si terrà nella piazza delle Prigioni, la piazza dietro l’ex tribunale di Treviso ora sede di Edizione srl, che in occasione dell’evento si apre per la prima volta alla città, dopo l’importante restauro del complesso.

lunedì 25 giugno ore 21, chiesa di San Teonisto

Il tempo senza lavoro

spettacolo con Massimo Cirri, Rita Pelusio, Mirko Artuso
Massimo Cirri, conduttore ironico, sarcastico e smitizzante di Caterpillar, Rai Radio2, da ormai trent’anni pratica la professione di psicologo, prima alle dipendenze del sistema di salute mentale dell’Asl di Milano, poi collaborando con la Cgil di Milano. Racconterà del tempo senza lavoro (ispirandosi al suo omonimo volume edito da Feltrinelli) e di come cambia la vita di un uomo e di una donna quando il lavoro non c’è. Condividerà con il pubblico alcune domande: si può davvero vivere senza lavorare? Mollare tutto e campare di rendita? Si può vivere senza lavorare grazie alle proprie passioni? Potrebbero sembrare domande insensate o fatte così, giusto per scherzare un po’. Eppure i motori di ricerca del web non mentono: è uno dei quesiti più cliccati in rete.
Lo farà in compagnia di due attori d’eccezione come Rita Pelusio e Mirko Artuso.
Questo spettacolo vuole mostrare quali effetti il lavoro possa produrre nella vita delle persone.
Al di là delle questioni economiche, cercando di spiegare, con ironia e leggerezza, come si affronta il tempo senza lavoro. C’è chi sente la casa che trema, chi si dà al ballo, chi resta sul divano a guardare la televisione spenta, chi si fa prendere da una rabbia crescente.

mercoledì 27 giugno ore 21, Piazza delle Prigioni

Mastica e sputa. La fatica di un lavoro

Reading con Pino Roveredo e Alessandro Mizzi
Reading con Pino Roveredo e con l’attore Alessandro Mizzi, tratto dal libro Mastica e Sputa di Roveredo (Bompiani).
Malattia, isolamento, solitudine, carcere, manicomio. Il mondo di Pino Roveredo in una raccolta di racconti lucidi, spietati, disarmanti come di consueto, che si tratti di schegge o di esistenze narrate intere, di redenzioni in extremis o di condanne irreversibili. Un bacio e un morso: la vita è così. Ma in questo universo che ha la nettezza scavata del bianco e nero entrano anche la luce del mare, la leggerezza di una parola umile, la voglia di guardare certe città belle per definizione – Trieste, Parigi – con gli occhi nuovi della meraviglia. Mastica e Sputa è il titolo del libro, ispirato a un verso del grande Fabrizio De André. Ovvero accetta la realtà, fattene pioniere, e poi rigettala, cercati qualcosa di meglio e continua a sognare. Lo scrittore coglie i protagonisti di queste storie in momenti diversi delle loro vite e li ritrae, li ferma e li immobilizza in un istante per descriverceli, attentamente. Una donna che viene maltrattata dal marito, costretta a vivere le sue giornate nelle quattro mura di casa e sepolta nei suoi pensieri di disperazione, un ragazzo senza una lira, senza un lavoro, un posto nel mondo, che si sofferma davanti a una vetrina di dolci e li guarda senza sosta, come ipnotizzato da quello che non può avere. E poi una bimba che non ha più nessuno al mondo e osserva le pareti bianche e sporche dell’istituto per orfani in cui deve stare e si sente terribilmente sola. Qualcosa però spinge comunque questi personaggi alla vita, alla resistenza, alla speranza. Masticano la vita terribile a cui sono stati costretti dal destino e poi però la sputano e si rifiutano di accettarla così com’è. Persino nelle loro esistenze c’è qualcosa di buono da salvare, qualcosa a cui aggrapparsi quando si sentono disperati, e allora lì, in quello spazio della mente, dove si fa largo la bellezza, cresce la speranza, la fiducia in qualcosa di meglio che può e deve venire e porterà un cambiamento. Pino Roveredo affronta ancora una volta la tragicità della vita e lo fa con l’abituale profondità e assoluta mancanza di banalità. Mastica e Sputa è vita. Lo scrittore, che si definisce anche un autista di storie più che un autore, sarà accompagnato dall’attore Alessandro Mizzi, per vedere dove li conduce questo strampalato viaggio tra parole ed emozioni.

Ingresso spettacolo 8 euro.
Prevendite www.liveticket.it
Fondazione Benetton, via Cornarotta 7, Treviso
(lunedì e venerdì ore 9–13, 14–18, sabato e domenica ore 10–20)
info : www.fbsr.it

Carlo Del Zotti TTL Founder & CEO. Appassionato di informatica, esperto in Digital PR, mi occupo dal 1990 di Comunicazione legata alle vendite.Contatta la redazione per richieste e rettifiche in Contact us.
TimeToLose non può essere ritenuta responsabile delle eventuali modifiche al programma degli eventi pubblicati in Agenda.

You must be logged in to post a comment Login