Inverno al museo in famiglia 2009-2010 2009-11-22
Time To Lose

Mostra

Inverno al museo in famiglia 2009-2010

Inverno al museo in famiglia 2009-2010. Conoscere il patrimonio storico-artistico e… lasciare il segno – Al Museo di Santa Caterina di Treviso originali percorsi domenicali per grandi e piccoli. Appuntamenti il 29 novembre 2009, il 24 gennaio, il 7 febbraio e il 7 marzo 2010. Novità di quest’anno è il concorso per ragazzi delle scuole medie e superiori… “Segno: scrivo, disegno e interpreto”, termine ultimo per la partecipazione il 24 gennaio 2010.

Al Museo di Santa Caterina a Treviso quest’inverno si va con tutta la famiglia, per scoprirne i preziosi tesori, imparare divertendosi e… “lasciare il segno”! Anche per quest’anno infatti torna per cinque domeniche (la prima è stata il 18 ottobre, le successive 29 novembre 2009, 24 gennaio, 7 febbraio, 7 marzo 2010) “Inverno al museo in famiglia”, rassegna promossa e realizzata dall’Associazione Culturale Vivarte* e dal Comune di Treviso – Assessorato per la famiglia e la scuola, in collaborazione con la Regione del Veneto, la Fondazione Veneto Banca, il Museo Diocesano d’Arte Sacra e l’associazione Amici dei Musei e dei Monumenti di Treviso, che contempla una ricca proposta didattica e culturale per avvicinare adulti e ragazzi al vasto e prezioso patrimonio di reperti ed opere custodito nel Museo di Santa Caterina.

L’iniziativa, patrocinata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dal MIUR – Ufficio scolastico regionale per il Veneto, giunta quest’anno alla settima edizione, prevede attività pensate per tutta la famiglia, secondo modalità declinate in base alle differenti età, affinché adulti, ragazzi e bambini possano avvicinarsi al patrimonio storico-artistico custodito nel museo divertendosi, non come passivi spettatori ma attraverso iniziative capaci di coinvolgerli stimolandone l’osservazione e il senso critico.

Così, mentre gli adulti potranno seguire percorsi culturali tematici all’interno del museo, ragazzi e bambini sono invece invitati a partecipare a percorsi didattici e laboratori (le attività iniziano alle 10 e alle 15). Per poi ritrovarsi tutti insieme, ogni domenica della rassegna alle 17, per assistere a un concerto per la famiglia a cura dell’Ensemble dell’Istituto Musicale “Maurice Ravel”, una giovane orchestra trevigiana formata da 20 strumentisti di età compresa tra i 10 e i 20 anni.

Non solo, da quest’anno ai più giovani (studenti delle scuole medie e superiori) è riservato anche il concorso “SEGNO: scrivo, disegno e interpreto!”: per partecipare è sufficiente presentare entro il 24 gennaio 2010 un elaborato in formato A4 in bianco e nero (testi scritti, elaborazioni grafiche, interpretazioni fotografiche) che abbia come tema il “segno”. Una giuria sceglierà tre elaborati per ogni tipologia proposta e il 7 febbraio alle 16,30 presso il Museo di Santa Caterina di Treviso avranno luogo le premiazioni (bando e regolamento su: www.associazionevivarte.org).

Le attività dedicate ai più piccoli sono condotte da studenti degli istituti superiori trevigiani (grazie all’attività di formazione condotta dagli esperti di VIVARTE) perché, spiegano gli organizzatori, il trait d’union naturale tra musei e famiglia è rappresentato dalla scuola. E’ perciò compito di una cinquantina di ragazzi del Liceo Ginnasio “Antonio Canova” di Treviso guidare i bambini nell’esplorazione del mondo dei colori animando i percorsi informativo – esplorativi.

Affiancano infine “Inverno al museo” le numerose proposte per promuovere la conoscenza del patrimonio del Museo di Santa Caterina e del territorio trevigiano riassunte nel “Progetto scuola” di Vivarte: dai percorsi tematici per le classi, agli approfondimenti dedicati alla “Famiglia veneta” e alla “Famiglia romana” (organizzati in tre momenti: presentazione in classe, visita nel territorio e nel museo, attività di laboratorio), ai laboratori per le classi, per i piccoli e per gli insegnanti, per concludere, durante la “Settimana dedicata ai beni culturali” con “Didatticamente… museo!”, ovvero percorsi e laboratori per ragazzi diversamente abili.

Le attività domenicali sono gratuite e aperte a tutti.

Per informazioni:

Associazione Culturale Vivarte – tel. 329 3270597, 340 3436215,
email info@associazionevivarte.org www.associazionevivarte.org

Ufficio stampa Associazione culturale Vivarte
Koiné Comunicazione


*Vivarte è un’associazione culturale da anni attiva nel panorama didattico e culturale della Città di Treviso, con presenze e proposte operative rivolte alle testimonianze storico – artistico del territorio e in occasione di manifestazioni culturali.

**I lavori di costruzione della Chiesa e del Convento di Santa Caterina, oggi sede principale dei Musei Civici di Treviso, ebbero inizio nel 1346 nell’area della città che era stata adibita a “piazza della legna” e che un tempo ospitava il Palazzo dei Da Camino, abbattuto dalla furia del popolo nel 1318.

La costruzione della Chiesa, iniziata durante la Pretura di Andrea Cornaro, fu ultimata solo alla fine del 1300 a causa di numerose sospensioni. Al complesso di Santa Caterina fu aggiunta anche la Cappella dei Innocenti (così chiamata in ricordo degli innocenti sacrificati da Erode), che si suppone essere stata parte della costruzione del preesistente palazzo.

Da allora la sua destinazione d’uso, nell’arco della storia, cambiò numerose volte passando da Chiesa del Convento dei Servi di Maria, dedicata a Santa Caterina, a sede di altri ordini religiosi.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply