Cosa vedere in Veneto oltre Venezia? Scopriamolo insieme 2020-04-10
Time To Lose

Viaggi e Vacanze

Cosa vedere in Veneto oltre Venezia? Scopriamolo insieme

Vacanze in Veneto. Cosa vedere nella Regione del Veneto oltre alla città di Venezia? Scopriamolo insieme.

Venezia è un museo a cielo aperto, città nata sull’acqua che non ha eguali, sono infatti tanti a definirla la “città più bella al mondo”. Eppure, molti non sanno, che il Veneto rientra tra le regioni più incantevoli e visitate in Italia, non solo per il suo capoluogo.

cosa vedere in Veneto

Ma quali sono le perle di questa terra di mari, laghi e montagne, dalle incredibili bellezze architettoniche e naturalistiche? Scopriamo insieme quali sono le attrazioni più note di questa incantevole zona del Nord Italia.

Il Veneto: una terra da scoprire

Sono 3 gli aeroporti attualmente attivi in Veneto: Venezia, Verona e Treviso. Chi arriva in aereo e non ha un mezzo con cui muoversi, può pensare di noleggiare un’auto, prenotandola in anticipo online su uno dei tanti siti, come può essere TiNoleggio.it.

Vicenza e le Ville Palladiane

Vicenza, incantevole cittadina situata tra Verona e Venezia, rappresenta uno dei più importanti poli di interesse storico-culturale della regione Veneto. Infatti, grazie alla sua ricchezza, è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Sul suo territorio sono conservati innumerevoli capolavori di Andrea Palladio, architetto noto per l’eleganza e per la perfezione del linguaggio.

Le sue opere sono visibili non sono dentro la città come ad esempio Palazzo Montanari, Teatro Olimpico e la bellissima Villa La Rotonda ma anche nei suoi dintorni e lungo la Riviera del Brenta. Si tratta, in questo caso, di residenze campestri quali Villa Pisani, Villa Emo e molte altre ancora realizzate per ospitare i nobili veneziani.

La romantica Verona, città di Romeo e Giulietta

Non è un caso che Shakespeare abbia deciso di ambientare il suo capolavoro letterario dal nome Romeo e Giulietta proprio in questa città italiana.

Verona è un luogo romantico che, in ogni angolo o scorcio racconta la sua storia. Tra i suoi monumenti più celebri rientra indubbiamente l’Arena Romana, nonché una tra le più grandi e antiche d’Italia. Al suo interno, durante il periodo estivo, è possibile assistere ad eventi quali concerti dei più celebri artisti di fama mondiale ma anche opere liriche e rappresentazioni teatrali.

Di grande interesse è anche il Ponte Scaligero e Castel Vecchio, restaurato dall’architetto Carlo Scarpa (il più rinomato architetto italiano del dopo guerra).

A due passi dalla città, per gli amanti della natura, il Lago di Garda offre borghi storici e castelli con vista mare, oltre che la possibilità di rilassarsi sulle sue spiagge. La zona lacustre è ideale anche per gli amanti dello sport all’aria aperta che possono godere dei suggestivi percorsi ideati per i ciclisti o semplicemente per una passeggiata.

Le Dolomiti: le incantevoli località montane del Veneto

Gli appassionati delle camminate in montagna e dell’aria fresca possono trovare nel Veneto un’alternativa vincente.

Sia durante l’estate che in inverno (per i rinomati impianti sciistici), le Dolomiti rappresentano una tappa fissa per i visitatori che desiderano trascorrere il proprio tempo libero nella natura incontaminata, lontano dal via vai delle grandi città. Tra le località naturalistiche più note vi sono indubbiamente il Lago di Sorapiss, le Tre Cime di Lavaredo e il Lago di Alleghe.

Coloro che amano alternare le esperienze all’aria aperta alla vita delle città, possono fare tappa a Cortina d’Ampezzo, considerata la perla di questo paesaggio senza eguali. Questa incantevole località accoglie ogni anno migliaia di turisti da tutt’Italia che amano la montagna, il buon cibo e la vivacità di questa cittadina nel cuore delle Dolomiti.

Padova, meta degli appassionati d’arte

Saranno in pochi a sapere che la seconda piazza più grande d’Europa, dopo la Piazza Rossa di Mosca, è proprio a Padova e si chiama Prato della Valle, dove è possibile trovare un curatissimo prato con statue e un elegante corso d’acqua che lo attraversa.

L’arte medievale italiana riconosce a Padova un primato per la qualità delle opere che vi sono custodite, dalla basilica di Sant’Antonio alla Cappella degli Scrovegni, affrescata dal celebre Giotto.

Asolo, Tomba Brion e il Tempio Canoviano

Poco conosciuta rispetto al resto delle città di questa regione, Asolo è un piccolo borgo capace di catturare ogni tipologia di visitatore. Situato sul cucuzzolo di una montagna, è stata nominata, dai ricercatori dalla facoltà di architettura di Tokyo, la cittadina più armoniosa d’Europa.

Per i visitatori non può mancare un pellegrinaggio alla tomba dell’attrice Eleonora Duse (ricordata più spesso, suo malgrado, come l’amante del poeta Gabriele D’Annunzio); la divinissima, dichiarò frequentemente di voler riposare eternamente in questa cittadina, con i piedi rivolti al Monte Grappa. La sua volontà, infatti, era quella di poter godere per sempre di questa vista senza eguali.

Non molto distante da questo borgo, una chicca architettonica che solo gli esperti del settore conoscono, Tomba Brion (nella località di Altivole, anch’essa situata nella provincia di Treviso) ovvero il complesso funebre disegnato da Carlo Scarpa.

In ultimo, i visitatori non potranno non visitare il Tempio Canoviano o chiesa della Santissima Trinità. Questo edificio neoclassico progettato nel XIX da Antonio Canova a Possagno si trova nelle prossimità del Museo Canova, dedicato alle opere scultoree dell’omonimo artista.

fonte e photo©credit: GR81

You must be logged in to post a comment Login